Translate

venerdì 5 aprile 2013

JAPAN STYLE ALLA FERRARI (Poi tutti al Ristorante Cavallino)


(5/4/2013) - Kamui Kobayashi comincia a prendere piena confidenza con l'ambiente Ferrari: il giapponese ex Sauber è alla vigilia dell'esordio nel mondo delle corse Gran Turismo con una Ferrari 458 GT2 del team AF Corse. Nella ultima visita, deve essere stato ancora più agio in quel di Maranello grazie al connazionale Hirohide Hamashima, l’ingegnere della Scuderia Ferrari che lo ha infatti guidato attraverso le principali aree della Gestione Sportiva parlandogli in lingua madre. Kamui ha fatto doverosamente capolino anche alla casa di Enzo Ferrari in pista Fiorano e poi ha visitato il Museo Ferrari, ricevuto dal responsabile Antonio Ghini. Si è ritornati a "parlare" italiano nell'ultima tappa: il pranzo al Ristorante Cavallino con menù rigorosamente “tricolore” e molto apprezzato da entrambi. Il primo giapponese della Ferrari era reduce da un’intensa seduta di test svoltasi sul circuito di Fiorano al volante della Ferrari 458, insieme ad alcuni degli altri piloti della divisione Corse Clienti, tra cui Giancarlo Fisichella, Andrea Bertolini, Gianmaria Bruni e Tony Vilander. Non è stata tralasciata neanche l'attività di preparazione fisica: la stagione 2013 incombe visto che già la prossima settimana è in programma la 6 Ore di Silverstone, prima gara del Campionato WEC. Sayonara, Kamui!

Nessun commento:

Posta un commento