Translate

martedì 30 aprile 2013

BARRICHELLO, E' DURA LA STOCK CAR BRASILIANA


(30/4/2013) - Come va Rubens Barrichello? L'ex ferrarista, ex Williams è impegnato quest'anno nelle stock car brasiliane con la Chevrolet - l'avversaria unica è la Peugeot - ma dopo tre prove sono solo tre i punticini racimolati dal pilota di San Paolo che veleggia verso i 41 anni. Tanto per capire, in testa c'è il pilota ufficiale Red Bull Daniel Serra: due vittorie e 65 punti, seguito dall'idolo Cacà Bueno e da Ricardo Mauricio con 56 punti. Nel seguitissimo campionato carioca militano atri piloti ben conosciuti anche al pubblico europeo: Ricardo Zonta, Luciano Burti, Tuka Rocha, Rodrigo e Ricardo Sperafico. Rubens cerca di (ri)trovare una dimensione dopo l'addio forzato alla F.1 e la non felice partecipazione alla Indycar l'anno scorso. Nell'ultima prova sul circuito di Taruma, l'auto del team Full Time Sport Medley ha lamentato grossi guai in prova costringendo Barrichello ad una partenza in fondo al plotone. La rimonta c'è stata ma evidentemente le cose non vanno. "E' stato un fine settimana difficile - dice il recordman delle presenze nella massima formula - ma ne stiamo parlando e lavoreremo per accertare alcune cose. Abbiamo una nuova prova tra due settimane (19 maggio Salvador, ndb) e la possibilità di essere ancora competitivi". Nel frattempo, a partire dal GP del Barhain, è diventato commentatore ufficiale dei Gp di F1 per la TV Globo: è un mondo dal quale non riesce proprio a staccarsi...

Nessun commento:

Posta un commento