Translate

giovedì 21 marzo 2013

INDYCAR CON IL PUSH-TO-PASS! Hunter Reay contro tutti



(21/3/2013) - Tra i motori caldi del fine settimana, ci sono anche quelli della Indycar. Si parte da St. Petersburg con Ryan Hunter Reay, il 32enne della Florida campione in carica, a fare da lepre. L’americano dell’Andretti Autosport – sarebbe interessante vederlo in F.1, dove i piloti USA latitano - dovrà guardarsi dagli avversari – Castroneves, Franchitti, Kaanan, Bourdais, Sato, Wilson, Marco Andretti, Power, Dixon tra gli altri – ma anche dal push-to-pass (che comunque avrà anche lui). E’ la soluzione destinata a dare un pizzico di pepe in più alle 20 prove in calendario: premendo un pulsante posizionato sul volante, i piloti avranno dieci possibilità per ogni gara – per 15 o 20 secondi a seconda dei circuiti - di richiedere al motore turbo una spinta supplementare da 21,7 a 23,2 Psi e altri 200 RPM. 

O lo usi o lo perdi”, dice il responsabile tecnico Will Philips che aggiunge “sarà così difficile scegliere di utilizzarlo come meccanismo di difesa oppure opportunità di sorpasso”. A St Petersburg sarà scoperto un Memoriale in onore di Dan Wheldon, il due volte vincitore della 500 Miglia di Indianapolis (quest’anno prevista il 26 maggio), recentemente rimasto vittima di un incidente, che lì risiedeva. Detto che, rispetto ad un anno fa, non c’è più Rubens Barrichello e che saranno due le donne in lizza, la brasiliana Ana Beatriz e la svizzera Simona De Silvestro, quest’anno Hunter Reay e Bourdais entreranno nel club dei “centenari” della serie. Push-to-pass!

Nessun commento:

Posta un commento