Translate

giovedì 21 marzo 2013

CECCON IN GP2, TRIDENT RACING PUNTA SULL'ITALIA



(21/3/2013) - Alla fine, Trident Racing ha tirato fuori dal cilindro – è il caso di dire – il nome giusto: uno dei due piloti della scuderia milanese che si accinge ad affrontare la prima prova della GP2 Series in Malesia è l’italiano Kevin Ceccon, bergamasco di Clusone, 20 anni a settembre, che farà coppia col francese Nathanel Berthon. Kevin merita un’occasione un gradino sotto la F.1 e poi lì, ad un passo dal Paradiso, sarà – in un panorama asfittico a livello di tricolore - uno dei due italiani in lizza (l’altro è Kevin Giovesi alla Venezuela GP Lazarus). E’ giovanissimo, ma ha già vinto il campionato Auto GP nel 2011 e in quell’anno per lui indimenticabile ha inoltre già guidato una GP2 affidatagli da Coloni, ma soprattutto fu buon protagonista del rookie test di F.1 ad Abu Dhabi con la Toro Rosso. In quel novembre, Kevin provò nuove soluzioni, effettuò test comparativi di gomme e una simulazione di gara. “Anche se gli abbiamo chiesto molto, affidandogli un programma di prove davvero complesso, Kevin lo ha portato a termine senza il minimo errore”, gli rese onore Laurent Mekies, ingegnere capo

L’anno scorso ha corso in GP3 con la Ocean Racing ma questa è la prova del nove: “Quando ho realizzato che stavo per partire per Sepang – confessa - è stata una sensazione fantastica! La chance di tornare al volante di una GP2 è giunta inaspettata, e l’entusiasmo è stato davvero indescrivibile. Mi attende una sfida non facile, visto che l’ultima volta che mi sono seduto al volante di una GP2 è stato nel novembre 2011. Dovrò anche familiarizzare con la pista di Sepang, ma al di là di queste difficoltà non vedo l’ora di tornare in pista. Colgo l’occasione per ringraziare l’aiuto che è arrivato dal mio management, formato da Stefano Zuech e Tiago Monteiro. Sono stati determinanti per concretizzare questa chance, e spero di ripagare la loro fiducia e quella di Trident Racing nel migliore dei modi”. Trident che anche in GP3 punta sul tricolore: con loro ci saranno Giovanni Venturini e David Fumanelli. A questo punto una domanda a Maurizio Salvadori, anima del team dal 2006 attivo in GP2 (eh, che belle le vittorie di Bruni e Maldonado, il podio del cinese Ho Pin Tung a Montecarlo…): a quando lo sbarco in F.1?




Nessun commento:

Posta un commento