Translate

giovedì 7 febbraio 2013

SCHUMI FA FELICE LA TONY KART (E SE STESSO)

(7/2/2013) - Alla Tony Kart sono soddisfatti dopo il primo round della WSK Master Series di Muro Leccese e, dicono, “per quanto la classifica finale della KF non ci renda merito, le prestazioni espresse da piloti, team e materiale, ci lasciano guardare con ottimismo al futuro”.  Si sono messi in bella evidenza soprattutto Karol Basz in KF e i “privati” Alessio Lorandi in KFJunior e Kush Maini nella 60 Mini. Il giovane polacco Basz, grande promessa, ha un pizzico di rammarico: "Mi spiace molto per lo stop, oramai stavo pensando al successo e.... Mi spiace non aver portato questo successo alla squadra proprio nella mia prima gara con Tony Kart. Il materiale funziona e siamo competitivi, dobbiamo lavorare per mettere a frutto il meglio di quanto in nostro possesso." Tutto questo per dare e dire merito anche a Michael Schumacher. Sì, il tedescone non ha mica appeso il volante al chiodo, ma anzi, è tornato al vecchio, primo amore: il kart. A fine gennaio, in vista del primo appuntamento WSK, ha partecipato alla prima sessione di test del Racing Team della Casa di Prevalle ed è stato professionale protagonista di due giorni intensi al volante del nuovo Racer EVK, spinto dal Vortex RVZ, fresco di nuova omologa. Molti, alla fine, i consigli dispensati ai giovani virgulti tra i quali proprio Basz che forse non avrebbe mai sognato un simile apprendistato. Tra gli allievi della KFJunior un certo Mick Betsch, suo figlio! (che porta il cognome della madre e che però deve crescere molto). 



Nessun commento:

Posta un commento